Categoria: Antispecismo



Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Ci stiamo preparando al (il) futuro. Auto-indottrinandoci inconsapevolmente, auto-addestrando la nostra sensibilità  a sopportare l’insopportabile. Alterando la nostra percezione e razionalità  per rendere accettabile ciò che dovrebbe essere visto come orrendo. The Matrix, H.R. Giger, il Cyberpunk, Blame! nomi e titoli di frammenti del futuro che ci stiamo preparando, visioni oggi orrorifiche accomunate da un aspetto, il predominio violento e doloroso della macchina sull’organico: carni devastate dal metallo, carni mescolate alla plastica ed al silicio, carni sfruttate come pura materia in funzione dell’Idra meccanica ed ottusa della metastasi industriale.

Animalismo Antispecismo



Tempo di lettura stimato: 6 minuti

vergogna-desser-uomo.jpg 

In un passo molto intenso dello straordinario Abbecedario (1), Gilles Deleuze richiama Primo Levi per proporre il concetto della “vergogna di essere uomini”, come centro generatore della resistenza e della creazione. Che cosa significa resistere, perché abbiamo bisogno di resistere e a che cosa? In primo luogo resistiamo alle opinioni correnti, alla betise, alla menzogna dominante, all’oppressione. Ma come resistere? Per Deleuze creare è resistere: gli artisti, gli scienziati, i filosofi creando resistono. Non solo loro, come testimonia ammirevolmente proprio Primo Levi, ma in alcuni si trova e diventa visibile un’intensità  superiore della resistenza, di una resistenza della vita contro la dominazione e la morte.

Antispecismo



Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Per fortuna, nel secondo medioevo verso cui ci stiamo buttando a capofitto, sarà  l’economia ad avere lo stesso ruolo totalizzante che nel primo ha avuto la teologia. Ma perché “per fortuna”? Riassumiamo innanzi tutto alcuni punti fondamentali. Abbiamo da una parte un consolidato sistema economico e socioculturale e dall’altra delle istanze di cambiamento che adombrano un’ipotesi di alternativa ma che ancora non hanno preso i definiti contorni di un progetto.

Animalismo Antispecismo Veganismo



Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Capita di frequente che si chieda di chi è un Cane che ci scodinzola allegramente manifestandoci la sua amicizia, o un Gatto che magari ci gironzola tra le gambe. La risposta che si ottiene è una dichiarazione di proprietà : “è mio”. Sarebbe opportuno invece cominciare a pensare in modo diverso al rapporto tra Umani e Animali che per qualche ragione (spessissimo contro la loro volontà ) si ritrovano a vivere nella nostra società , l’esistenza di Animali “selezionati” per vivere a nostro stretto contatto, è un argomento spinoso che affronteremo in futuro, per ora ci si limiterà  a dire che una palese dichiarazione di possesso non è assolutamente giustificabile.

Animalismo Antispecismo