Categoria: Animalismo




Tempo di lettura stimato:
2 minuti


Fonte: www.silviadelgrosso.it/2019/07/29/chiamata-per-voi-siete-qui-you-are-here-2019/

VOI SIETE QUI | YOU ARE HERE torna il 19 ottobre 2019.

Per la prima volta, il 20 ottobre dell’anno scorso, in nove abbiamo solcato il fondovalle da Samolaco a Chiavenna camminando per tredici chilometri, portando sulle spalle, custodite in scatole di legno, le voci dei polli rinchiusi negli allevamenti intensivi. Le stesse che registrai quando mi raggiunsero il 16 maggio 2017, quando per la prima volta trovai il coraggio di avvicinarmi alle “fattorie” che popolano questa terra. Siamo partiti dal luogo fisico in cui sono rimasta impigliata, in un punto sperduto tra i campi, e le abbiamo condotte fino a Palazzo Pretorio, che fu Palazzo di Giustizia, nel centro della città del Mera, dove le abbiamo liberate, aprendo le scatole e lasciandole uscire.

1

Animalismo Antispecismo Appuntamenti Notizie sull'attivismo




Tempo di lettura stimato:
3 minuti

Questa fotografia (che fa parte della serie di fotografie vincitrici del World Press Photo 2019 nella sezione Nature – Storie) è stata scattata il 26 maggio del 2017 a Ulan Bator, in Mongolia e ci mostra un Umano che depone a terra dei Falchi morti. Sullo sfondo un cavo elettrico traccia una linea parallela all’orizzonte. Il cavo non è ritratto nella fotografia per caso.

0

Animalismo Notizie Notizie dal mondo Storie




Tempo di lettura stimato:
2 minuti

Questa fotografia, terribile, è la vincitrice del premio come miglior foto singola del Worldpress Photo 2019 nella sezione Natura. È stata scattata lo scorso aprile a Covasna, nei Carpazi orientali, in Romania dal fotoreporter della BBC Bence Màtè. Mostra la fine che fanno le Rane usate per l’alimentazione. Le Rane vengono catturate in primavera quando maschi e femmine s’incontrano per accoppiarsi e deporre le uova.

0

Animalismo Notizie Notizie dal mondo




Tempo di lettura stimato:
4 minuti

Questa fotografia, triste come del resto ogni fotografia che mostra un “trofeo” di caccia, è stata scattata in Australia ed è una delle tante che si possono trovare in Rete. Il contesto è quello dello sterminio dei Gatti “randagi”, progetto annunciato dal governo australiano nel 2015 e tornato alla ribalta della cronaca mondiale il mese scorso, probabilmente per rilanciare qualcosa che non sta andando come previsto. Ma come siamo arrivati a tutto questo? Per prima cosa un po’ di numeri: si stima che nell’intero continente australiano siano presenti tra i 2 e i 6 milioni di questi Felini e che continuino a riprodursi velocemente, mettendo a rischio il resto della fauna e le specie che vivono solamente in Australia. Questo è un problema. La soluzione non è certo stata cercata a lungo e, senza porsi troppe domande, si è deciso per lo sterminio.

0

Animalismo Notizie Notizie dal mondo