Lettere alla redazione: No allo zoomarine di pomezia


Tempo di lettura stimato:
1 minuto

Salve, mi chiamo Denise Renzi.

vorrei esprimere le mie idee riguardo al nuovo zoomarine di Pomezia (Roma).
Innanzitutto la struttura non ha ricevuto l’autorizzazione del Ministero dell’Ambiente, ma nonostante questo è stato comunque autorizzato l’arrivo degli animali!

(…) I delfini, come tutti i pennipedi sono animali chi vivono in branco, e prelevare un esemplare dal suo ambiente naturale, rinchiuderlo in vasche di dimensione alquanto ridicole e costringerlo a fare esercizi stupidi con sopra il suo addestratore… Capite che è una vera e propria crudeltà ! E noi restiamo impassibili di fronte a questa barbarie???
Oltretutto conosco bene i metodi di addestramento dei delfini e so che si usa la pratica “se fai bene l’esercizio ti do il pesce altrimenti no.”, senza contare la pratica dell’isolamento se il soggetto si rifiuta di “collaborare”… Se analizziamo la cosa dal punto di vista didattico possiamo ben capire che nell’era di internet, dove basta un click per vedere qualsiasi cosa, vedere un delfino in una spazio di pochi metri cubi sia veramente inutile… e infine pensate che un delfino si diverta a saltare con sopra il suo aguzzino e a sorridere ai bambini?
Spero vivamente che riflettiate e prendiate atto della crudeltà  che si svolge sotto i nostri occhi e che non rimaniate immobili di fronte alla prigionia di splendidi animali senza colpa.

cordiali saluti
Denise Renzi
denina.star@hotmail.it

Link breve di questa pagina: http://www.veganzetta.org/7vma5

Un commento

  1. Andrea (Veganzetta) ha scritto:

    citazione >

    E’ disarmante notare come molto spesso basterebbe la mera applicazione della Legge per evitare sofferenze e disagi agli Animali.
    Non che la nostra Legge sia particolarmente avanzata nel rispetto degli Animali (anzi, come tutte, è inadeguata alla radice stessa dell’idea giuridica di Animale), ma sicuramente se le poche norme che ci sono venissero rispettate, già  ci sarebbero dei notevoli risultati.
    Invece l’illegalità  ed il sopruso trionfano, a spese degli Animali tutti (Umani compresi).

    Consiglio a tutti di tenere sempre presente la Legge e di appoggiarsi ad essa in tutti i casi di sopruso verso gli Animali: è la cosa minima ed essenziale da fare, e può portare potenzialmente a buoni risultati visto l’appoggio inevitabile della burocrazia statale. E quindi: denunciare* chi lascia un cane incustodito a girare per la strada, denunciare chi viene visto abbandonare un animale, denunciare ogni maltrattamento, denunciare le pubblicità  non a norma di legge, denunciare gli spettacoli in cui si causa sofferenza agli Animali, denunciare i negozi che espongono Animali senza rispettare le Leggi vigenti…ecc ecc.
    *per denunciare intendo anche:segnalare alle autorità , querelare. Non è necessario sempre adire le vie legali con una denuncia vera e propria che necessità  di un supporto legale. Nel caso si voglia fare una denuncia vera e propria, consiglio al privato cittadino di rivolgersi ad esempio alle associazioni animaliste locali per chiedere un supporto tecnico-giuridico-legale o per operare in sinergia.

    25 maggio, 2007
    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *