Mese: novembre 2013




Tempo di lettura stimato:
1 minuto

CIWF img - La china scivolosa della compassione: appello

Care attiviste, cari attivisti per la liberazione animale,

crediamo sia giunto il momento di fare chiarezza su iniziative pseudoanimaliste che spesso si propagano in rete e creano confusione in chi non è abbastanza attento al significato delle parole o non ha ancora le idee precise su quali siano le richieste del movimento per la liberazione animale.

Pensiamo che, visto il dilagare del fenomeno, i movimenti animalista e antispecista dovrebbero prendere posizione riguardo a certo welfarismo che si spaccia per animalismo e annacqua, diluisce e di fatto inquina il nostro messaggio. 

Animalismo Antispecismo



Fonte: Internazionale n° 1026, 15-21 novembre 2013, pp. 58-61 Dopo l’articolo sull’allevamento di Maiali, Internazionale pubblica un secondo articolo che analizza sotto il profilo delle filosofie orientali il vegetarismo e…

Animalismo Notizie Veganismo




Tempo di lettura stimato:
5 minuti

Da Veganzetta n° 7/ 2013

ditisco - È giustificato l’uso della violenza da parte del movimento antispecista?

Illustrazione di Emy Guerra

Il dilemma puntualizzato dal titolo chiama in causa una molteplicità di riflessioni. La prima riguarda la forma stessa in cui il dilemma è posto: si può chiamare “violento” un comportamento estremo basato sull’uso della forza eventualmente compiuto dal movimento antispecista nel perseguimento dei suoi fini?

Talvolta i termini intorno ai quali si apre una discussione hanno una natura fuorviante e facilmente distorcono il ragionamento. È possibile che il dilemma, così come è formulato, porti con sé questo pericolo. Il motivo per il quale si chiama “violenza” ciò che si oppone alla violenza è probabilmente legato all’ambigua espressione “nonviolenza” associata a (e promossa da) soggetti di grande statura morale come per esempio Gandhi e Capitini. I loro metodi di opposizione a comportamenti d’istituzioni aggressive sono detti appunto “nonviolenti” e implicitamente suggeriscono che qualora venissero abbandonati, comporterebbero acquiescenza e remissività o appunto – in alternativa – una risposta violenta. 

Antispecismo




Tempo di lettura stimato:
1 minuto

la questione animale - Conferenza: La questione animale e i suoi molti colori

Fonte Ippoasi.org

LA QUESTIONE ANIMALE
e i suoi molti colori

CONFERENZA + APERICENA!

MERCOLEDÌ 20 NOVEMBRE 2013
ore 18.00 – via garibaldi 33, Pisa
Conferenza con il Prof. Luigi Lombardi Vallauri
Presentazione del volume LA QUESTIONE ANIMALE
curato da Silvana Castignone e Luigi Lombardi Vallauri 

Animalismo Appuntamenti Notizie