Mese: febbraio 2013



Antispecismo AudioVeganzetta Notizie Veganismo




Tempo di lettura stimato:
3 minuti

538263 483074648407023 224875323 n - Comunicato Stampa di Ca: “Chi mangi oggi?” e il comune senso del disgusto

Comunicato Stampa: “Chi mangi oggi?” e il comune senso del disgusto

28 febbraio 2013

In relazione al commento da parte della Confederazione Italiana Agricoltori di Cuneo pubblicato sul quotidiano online “Targatocn.it” (www.targatocn.it/2013/02/23/leggi-notizia/argomenti/attualita/articolo/chi-mangi-oggi-una-fettina-di-manzi-o-un-bambino-campagna-del-vegani.html#.US9oIldXqf0) sull’affissione di mega-cartelloni della pubblicità “Chi mangi oggi?” a Torino, rispondiamo pubblicamente.

I mega-cartelloni affissi per le vie di Pordenone, di Torino e da oggi anche di Grosseto, hanno sortito l’effetto desiderato, ossia far riflettere e discutere le persone.

Il nostro intento come ideatori della pubblicità “Chi mangi oggi?” era esattamente questo. Riteniamo interessante dal punto di vista antropologico evidenziare che la fotografia di un bambolotto rappresentante le fattezze di un bambino umano smembrato e impacchettato, suscita generalmente indignazione e disgusto, mentre le continue e quotidiane pubblicità raffiguranti i corpi degli animali non umani smembrati e impacchettati in varie modalità non provocano lo stesso disgusto, anzi al contrario paiono universalmente accettate. La cultura della nostra società antropocentrica ci abitua alla visione di violenze e crudeltà nei confronti di esseri senzienti che vengono schiavizzati, torturati e uccisi con il benestare del comune sentire, solo perché non appartenenti della nostra specie. 

Antispecismo Comunicati




Tempo di lettura stimato:
4 minuti

Riceviamo e pubblichiamo:

LIBERAZIONE ANIMALE E’ LIBERAZIONE UMANA

Il movimento di lotta allo sfruttamento animale ha visto negli ultimi anni una partecipazione nuova. Di fronte al moltiplicarsi di questo
interesse, che proviene a volte da contesti del tutto inaspettati, abbiamo scoperto l’esigenza di riflettere a fondo su una costellazione di accadimenti che ci preoccupano e da cui trapela l’associazione sempre più frequente tra contenuti antispecisti e panorami politici qualunquisti o di estrema destra.
Episodi come il corteo di due anni fa ad Ivrea contro la vivisezione (organizzato da AntispeIvrea, gruppo animalista dichiaratamente vicino a gruppi di destra come gli Autonomi Nazionalisti, che si definiscono “anti-antifascisti”) o gli spiacevoli incontri ripetuti nei cortei di Montichiari e soprattutto di Correzzana (indetti esplicitamente in ottica antispecista e quindi contro ogni dicriminazione, e a cui si sono presentate provocatoriamente persone che esibivano simboli della tradizione autoritaria e xenofoba, come la svastica, la croce celtica, la fiamma tricolore e simili) sono sempre più frequenti. Nel frattempo sorgono e si diffondono realtà nuove, come quella de La Foresta Che Avanza (progetto “ambientalista” del gruppo CasaPound, dichiaratamente neofascista), o meno nuove, come quella dei 100% Animalisti (gruppo molto rappresentativo di un qualunquismo in cattiva fede, che promuove solo superficialità). Leggere che un militante di Casaggì (gruppo dell’estrema destra fiorentina) ha rivendicato la propria responsabilità in una serie di azioni firmate con la sigla ALF (Animal Liberation Front) racchiusa nella A cerchiata, è stata una po’ la goccia che ha fatto traboccare il vaso.
Ci sembra necessario rivolgerci a tutti quelli e a tutte quelle che, soprattutto grazie alle campagne animaliste degli ultimi anni, si sono avvicinate e avvicinati alla lotta contro lo sfruttamento animale, e ne hanno fatti propri i suoi ideali. Il significato dell’antispecismo sta nel suo rifiuto radicale di qualunque tipo di discriminazione e di sopraffazione: persino la più accettata da tutti, quella sugli animali. 

Antispecismo Notizie Notizie sull'attivismo



Abbiamo già parlato in passato della questione Animali e politica istituzionale, ci siamo già espressi, ma vorremmo chiarire alcune questioni relative ai numerosi messaggi che ultimamente circolano sul web al…

Antispecismo Comunicati