Mese: ottobre 2012




Tempo di lettura stimato:
3 minuti

fuck speciesism - Il corteo antispecista che vorremmo

Il corteo antispecista che vorremmo dovrebbe essere un corteo coeso, compatto e deciso, un corteo pieno di cartelloni, frasi e testi inneggianti alla liberazione animale e alla fine dello specismo della società umana; dovrebbe essere un corteo di persone libere e informate, di persone che leggono, che pensano, che si scambiamo opinioni e idee, che si confrontano e – perché no? – che si scontrano per sostenere un’idea, ma sempre tenendo presente l’obiettivo finale, e sempre con la consapevolezza che mai nessun fine giustifica i mezzi.
Il corteo antispecista che vorremmo non è quello che si è tenuto a Correzzana il 20 ottobre 2012 contro il lager di Animali della Harlan: perché nonostante a tale corteo abbiano partecipato molte persone consapevoli e sinceramente spinte dal desiderio della lotta antispecista, esso è stato teatro di azioni e di comportamenti assolutamente inaccettabili. A poco serve dire che in definitiva coloro che si sono comportati da perfetti idioti erano una sparuta minoranza, perché anche solo una persona che urla “nelle foibe c’è ancora posto” è un idiota di troppo. Anche solo una persona tra mille che alza le mani per spingere o picchiare qualcuno, è un idiota di troppo.
E questo perché l’antispecismo è un’idea rivoluzionaria che intende cambiare alla radice la società umana, e per farlo non può, non deve, adottare gli stessi metodi di chi intende combattere: l’attacco violento.  

Antispecismo Comunicati Notizie sull'attivismo




Tempo di lettura stimato:
1 minuto

incontri antispecisti pordenone 10 11 2012 - Incontri antispecisti: oltre le sbarreCampagne per gli animali organizza due serate a Pordenone:

Incontri antispecisti: oltre le sbarre

la vita degli Animali come dovrebbe essere, come in realtà è

Conferenze/Dibattiti/Proiezioni sull’idea antispecista 

Antispecismo Appuntamenti Notizie sull'attivismo



Animalismo Notizie dal mondo Notizie sull'attivismo




Tempo di lettura stimato:
1 minuto

Un commento:
Prima si scopre che il modulo di adozione temporanea non prevedeva l’esclusione dei cacciatori dalla lista delle persone che potevano adottare un beagle, poi Osvaldo Veneziano presidente nazionale di Arcicaccia si fa fotografare con uno dei beagle adottati in braccio con grande giubilo dei cacciatori, che così tentano di spacciarsi pure per amanti degli Animali (http://www.bighunter.it/Cani/ArchivioNews/tabid/207/newsid729/11182/Default.aspx). Ora la notizia del dissequestro del lager che potrebbe prefigurare la restituzione forzata agli aguzzini dei cuccioli adottati. Ci pare che la questione sia stata gestita parecchio male da chi si è intromesso alla fine della campagna per questioni mediatiche.

Fonte: http://brescia.corriere.it/brescia/notizie/cronaca/12_ottobre_25/green-hill-dissequestro-2112414314774.shtml

IL PROCESSO
Tolti i sigilli a Green Hill
Il Riesame dispone il dissequestro della struttura

Il tribunale del Riesame ha sciolto la riserva e revocato il sequestro preventivo dell’allevamento di Montichiari disposto il primo ottobre scorso.

Animalismo Notizie Notizie sull'attivismo